I cookie aiutano a fornire servizi di qualità. Navigando su questo sito accetti il loro utilizzo. Informazioni
COMMISSIONE DI GARA: ATTENTI AL CURRICULUM, SERVE TITOLO DI STUDIO ED ESPERIENZA NEL SETTORE

2 agosto 2013
COMMISSIONE DI GARA: ATTENTI AL CURRICULUM, SERVE TITOLO DI STUDIO ED ESPERIENZA NEL SETTORE

I membri delle Commissioni delle gare pubbliche devono essere provvisti di specifica e documentata esperienza di settore rapportata alla peculiarità della gara da svolgere. È sulla base di questo principio che il Consiglio di Stato, con Sentenza n. 3841 del 15 luglio, ha dichiarato legittimo il provvedimento in autotutela di una Stazione Appaltante che ha ritenuto non idoneo un giovane geometra a far parte dell’Autorità di Gara che avrebbe dovuto valutare le offerte relative ai servizi di progettazione di un palazzo storico del Comune di Tropea.
La prescrizione dell’art. 84, comma 8, del d.lgs. n. 163/2006, infatti è diretta emanazione del principio costituzionale di buon andamento dell’Amministrazione richiamato dall’art. 97 della Costituzione. «Non è, invero, rispondente ai criteri di logica e ragionevolezza, che devono in particolare presidiare l’attività della pubblica Amministrazione, che l’attività valutativa in materia possa essere posta in essere da soggetti privi delle necessarie cognizioni tecniche correlate all’oggetto della gara, ovvero che il giudizio sia il frutto di una valutazione non perfettamente collegiale». Nonostante l’adeguatezza della Commissione è di natura collegiale, non può essere trascurato il fatto che per poter concorrere alla valutazione è richiesto a ciascun singolo componente il possesso di un titolo di studio adeguato ovvero della adeguata esperienza nel settore specifico. Nel caso in esame il geometra nominato dalla Stazione Unica Appaltante della Provincia di Vibo Valentia per una gara del Comune di Tropea oltre a non avere un titolo di laurea (rispetto alla necessità di valutare ingegneri e architetti), vista la giovane età ed il settore di competenza nel proprio Comune, era sprovvisto delle competenze specifiche richieste.La delicatezza della nomina dei membri di Commissione richiede pertanto molta attenzione da parte delle Stazioni Appaltanti, in particolare nel caso di valutazione delle offerte migliorative e spesso i Comuni piccoli e medi rischiano di non avere al loro interno un ventaglio di scelte così ampio e rispondente alle prescrizioni dettate dalla norma in esame.Proprio rispondendo a tale esigenza è istituito l’ALBO CONSORTILE “ESPERTI PA” riservato al personale in servizio presso gli Enti associati ASMEL che consente agli stessi di attingere, in caso di necessità, a un dettagliato confronto di curricula attestanti le esperienze e le competenze di volta in volta occorrentiper incarichi di commissari di gara, rup, esperti e consulenti tecnici e amministrativi.