I cookie aiutano a fornire servizi di qualità. Navigando su questo sito accetti il loro utilizzo. Informazioni
INDENNIZZO DA RITARDO PA, LE NOVITÀ LEGISLATIVE

INDENNIZZO DA RITARDO PA, LE NOVITÀ LEGISLATIVE
Il riconoscimento di un indennizzo per il ritardo, eventualmente causato dalla pubblica amministrazione nella conclusione del procedimento amministrativo, viene disciplinato dall’articolo 28 del c.d. Decreto del Fare. La  pubblica  amministrazione  procedente in caso di inosservanza del termine di conclusione del procedimento amministrativo iniziato  ad istanza di parte, per il quale sussiste l'obbligo di pronunziarsi, con esclusione delle ipotesi di silenzio qualificato e  dei  concorsi pubblici, corrisponde all'interessato, a titolo di  indennizzo  per il mero ritardo, una somma pari a 30 euro per ogni giorno di  ritardo con decorrenza dalla data di scadenza del termine del procedimento, comunque complessivamente non superiore a 2.000 euro.