I cookie aiutano a fornire servizi di qualità. Navigando su questo sito accetti il loro utilizzo. Informazioni
UN ATTO EMESSO DAL SINDACO E PERCIÒ VIZIATO DA INCOMPETENZA PUÒ ESSERE CONVALIDATO DALL’ORGANO COMPETENTE

UN ATTO EMESSO DAL SINDACO E PERCIÒ VIZIATO DA INCOMPETENZA PUÒ ESSERE CONVALIDATO DALL’ORGANO COMPETENTE
Il TAR Veneto è intervenuto, con la sentenza n 1152/2013,  su un caso nel quale una richiesta di riesame di un provvedimento in materia di edilizia era stata rigettata dal sindaco e non dal responsabile dell’ufficio, il quale, nel corso  del giudizio, aveva convalidato lo stesso provvedimento. Scrive il TAR: “atteso altresì che, con riguardo al vizio di incompetenza dedotto con il ricorso introduttivo, è intervenuta nelle more la ratifica da parte del Responsabile del Servizio Edilizia Privata ed Urbanistica del provvedimento di rigetto dell’istanza di riesame in precedenza assunto dal Sindaco e considerato che nel caso di specie l’organo competente ha fatto proprie, espressamente condividendole, le ragioni che avevano portato il Sindaco a respingere l’istanza di riesame presentata dalla ricorrente, palesemente riconoscendo la presenza del vizio di incompetenza e la volontà di rimozione dello stesso, ferme restando le conclusioni di merito; per detti motivi sia il ricorso principale che i motivi aggiunti successivamente proposti vanno respinti”.