I cookie aiutano a fornire servizi di qualità. Navigando su questo sito accetti il loro utilizzo. Informazioni
APPALTI SOTTO 1 MILIONE: MINIMO 10 DITTE PER IL “TAGLIO DELLE ALI”

23 ottobre 2013
APPALTI SOTTO 1 MILIONE: MINIMO 10 DITTE PER IL “TAGLIO DELLE ALI” 
E’ sempre più di attualità l’applicabilità o meno dell’esclusione automatica nelle procedure d’appalto. La soglia minima delle 5 ditte previste dall’art. 86, comma 4 del D.Lgs. n. 163/2006 è applicabile dalle Stazioni Appaltanti soltanto per appalti di importo superiore ad 1 milione di euro; in caso contrario trova applicazione la disposizione dell’art. 122, comma 9 del Codice dei Contratti. Negli appalti sotto 1 milione di euro, infatti, la soglia minima per applicare il “taglio delle ali” è di 10 concorrenti e non 5.
Tale disposizione va seguita anche nel caso di errata indicazione nella Lex Specialis, come del resto già chiarito dalla stessa AVCP con  Parere di Precontenzioso n. 185 del 07/11/2012.
Di recente, l’intervento della Centrale di Committenza ha richiamato l’attenzione delle Autorità di Gara sul punto in due distinte procedure indette rispettivamente dal Comune di Auletta (SA) e dal Comune di Gizzeria (CZ) secondo il principio per cui <<per gli appalti di lavori pubblici sotto soglia, da aggiudicarsi con procedura negoziata al prezzo più basso, trova applicazione, in via eterointegrata, l’art. 122, comma 9, D.Lgs. 163/2006 e pertanto, essendo le offerte ammesse inferiori a 10, la stazione appaltante non può applicare l'esclusione automatica, ma il procedimento di verifica di cui all’art. 86 comma 3 del d.lgs. n. 163/2006.>>